Troccoli alle melanzane con tapenade di olive e pomodorini

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di troccoli freschi
  • 1 melanzana media
  • 40 pomodori datterini
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 80 g di olive leccine sottolio De Carlo
  • 10 pomodorini sun kissed
  • 2 acciughe sottolio
  • ½ cucchiaio di prezzemolo
  • ½ spicchio di aglio
  • 200 g di stracciatella a temperatura ambiente
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva Il Classico De Carlo
  • 300 ml di olio di semi di arachid
  • Sale e pepe quanto basta

Tecnica di cottura

bollitura e mantecatura in padella

Tempo di preparazione

30 minuti

Procedimento

 

Atmosfera / mood

I troccoli. Questo formato di pasta fresca mi riporta alla mente mia nonna materna e le domeniche a casa sua profumate in inverno di ragù e in estate di salsa con le melanzane e basilico. Riti, tradizioni, abitudini che si ripetevano di domenica in domenica con un ritmo e una lentezza che oggi mi rendo conto sapevano di tranquillità. Ricordi di una infanzia felice e lontana, passata ad inglobare inconsapevolmente profumi e tradizioni. In questi giorni ho voluto riassaporare quei momenti portando a tavola questa pasta che tanto racconta della mia famiglia, contaminandola però, come nel mio stile, con la preparazione di una tapenade alla provenzale.

Come lo cucino:

Prepara la tapenade: trita le olive leccine sottolio ben sgocciolate insieme ai pomodori sun kissed e alle acciughe. Raccogli tutto in una ciotolina, unisci un paio di cucchiai di olio di oliva Il Classico De Carlo, il prezzemolo tritato e lascia insaporire. Nel frattempo scotta i pomodori in acqua bollente per una decina di secondi, quindi privali della pellicina e tagliali a dadini. Scalda un filo di olio in un tegame insieme a mezzo spicchio di aglio. Appena l’olio sarà profumato, elimina l’aglio e unisci i pomodori e un pizzico di sale. Quando i pomodori cominceranno a sfaldarsi aggiungi il concentrato di pomodoro e lascia sobbollire per 5 minuti, versando se necessario poca acqua. Regola di sale. Sciacqua la melanzana, spuntala e taglia una decina di fette a rondelle abbastanza sottili. Il resto della melanzana tagliala a cubetti. Scalda bene l’olio di semi di arachidi e friggi le melanzane. Scolale su carta assorbente e regola di sale. Le melanzane a cubetti aggiungile al sugo di pomodoro e fai insaporire per un paio di minuti. Quelle a fette le terrai da parte per la finitura del piatto. Nel frattempo cuoci la pasta in abbondante acqua salata, scolala al dente e rovesciala nella padella con il condimento. Manteca la pasta con il sugo, aggiungendo se necessario poca acqua di cottura per portarla alla cottura finale, e quasi in ultimo unisci la tapenade. Lascia insaporire per un minuto. A fuoco spento aggiungi la stracciatella tagliuzzata e le melanzane a fette; mescola ancora senza amalgamare del tutto la stracciatella e servi.

Curiosità/Tips:

I troccoli sono un particolare formato di pasta fresca tradizionale pugliese, lucana e abruzzese realizzata con un antico strumento da cucina da cui prendono il nome: “il troccoltaturo”, una sorta di mattarello munito di lame circolari inizialmente in ferro ed ora più comunemente in legno. I troccoli sono simili agli spaghetti ma più spessi e ruvidi con una forma che è una via di mezzo tra il tondo e il quadrato. Se non ti è possibile preparare questo formato di pasta fresca puoi sostituirlo con uno spaghettone trafilato al bronzo o con dei bigoli freschi.

Mancinità (a cura di cucina mancina)

No crostacei, no soia, no uova

Eleonora Corvasce


Troccoli alle melanzane con tapenade di olive e pomodorini

Maestra di cucina, food photographer e redattrice per Cucina Mancina. Sono pugliese ed esprimo ogni giorno nel mio lavoro questa appartenenza, trasmettendo e rivisitando la tradizione della mia regione a tavola. Dicono di me che traspiri passione e che il mio entusiasmo sia contagioso. Il mio tocco è fresco, educato e allegro. Penso che sia questo l'unico modo di diffondere la magia della cucina, perché il cibo è il frutto della nostra identità e uno strumento per comunicarla. VISITA IL SUO PROFILO SU CUCINA MANCINA
TORNA ALLE BLOGGER

Preferenze sulla privacy

Cookie tecnici essenziali e analitici anonimi

Questo sito fa uso di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento dei propri servizi. Tali cookie non sono rifiutabili poichè costituiscono un elemento integrato e fondamentale del prodotto stesso. Questo sito fa inoltre uso dei seguenti cookie analitici anonimi necessari per la produzione delle statistiche aggregate sul traffico.

Cookie tecnici, Cookie di profilazione, Cookie di terze parti
_ga: Provider analitico Provider della piattaforma tecnologica che consente l'aggregazione dei dati, l'analisi e la creazione del rapporto per valutare l'efficacia di marketing.
Determina la lingua preferita del visitatore. Consente al sito web di impostare la lingua preferita al rientro del visitatore.
Collect: Utilizzato per inviare dati a Google Analytics in merito al dispositivo e al comportamento dell'utente. Tiene traccia dell'utente su dispositivi e canali di marketing. _gat: Utilizzato da Google Analytics per limitare la frequenza delle richieste _gid: Registra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet.