MIGLIO AL PESTO DI PISELLI FAVE E BASILICO CON PRIMOSALE E POMODORINI SOTT’OLIO

Ingredienti per 6 persone

  • Pisellini freschi sgranati - 100 g
  • Fave fresche sgranate - 100 g
  • Basilico fresco a foglie - 60 g
  • Ricotta fresca - 100 g
  • Nocciole pelate - 50 g
  • Aglio - 1/2 spicchio piccolo
  • Olio extravergine di olivaDe Carlo “Favolosa” - 1 cucchiaio
  • Parmigiano Reggiano grattugiato– 1 cucchiaio abbondante
  • 1 Limone biologico
  • Miglio – 200 g Primosale – 250 g
  • Pomodorini Sun Kissed

Tecnica di cottura

bollitura

Tempo di preparazione

20 minuti

Procedimento

Per il pesto Sbollenta le fave fresche in acqua salata per 2 minuti fino a rendere la buccia morbida. Scolale e passale subito in una ciotola con acqua e ghiaccio, in modo da arrestare la cottura. Elimina le bucce e tieni le fave da parte. I piselli, se sono piccoli e teneri, puoi frullarli senza bisogno di cottura. Se invece dovessero essere grandi e un po' coriacei allora ti consiglio di sbollentare anch'essi per un paio di minuti, tuffandoli poi in acqua e ghiaccio, per arrestare la cottura e conservarne il colore brillante. Monda, lava ed asciuga bene le foglie di basilico. Nel bicchiere di un frullatore ad immersione unisci i piselli, le fave sbucciate, la ricotta, le foglie di basilico, la buccia grattugiata del limone e un paio di gocce di succo, l'aglio privato del germe interno, le nocciole e l'olio di oliva Favolosa. Frulla fino ad amalgamare bene gli ingredienti. Alla fine aggiungi il cucchiaio di parmigiano, mescola e se necessario regola di sale.
Per il miglio Risciacqua il miglio con acqua corrente prima dell'utilizzo. Cuoci per 20 minuti con coperchio e a fiamma dolce il miglio con 3 parti di acqua in modo che il liquido venga completamente assorbito, conservando le proprietà del cereale. Se necessario prolunga leggermente la cottura aggiungendo una piccola quantità di acqua bollente. Sala a cottura quasi ultimata affinché i chicchi restino teneri. Scola se necessario e fai raffreddare.
Assemblaggio In dei vasetti di vetro disponi a strati il miglio condito con il pesto, una fetta di primosale, un altro strato di miglio condito e infine i pomodorini Sun Kissed. Guarnisci con foglioline di basilico fresco e irrora con altro olio Favolosa poco prima di servire.

Curiosità

Per una versione sempre diversa ma ugualmente gluten free, prova a sostituire il miglio con il grano saraceno o con l’amaranto. Quando non è più possibile reperire legumi freschi fai un profumatissimo pesto di basilico e zucchine o di rucola. Puoi preparare in anticipo i tuoi vasetti e tenerli in frigo anche 2 giorni prima di consumarli.

Mancinità

No crostacei, no glutine, no pesce, no soia, vegetariano, più proteine veg, più magnesio, più fibre.

Eleonora Corvasce


Miglio al pesto di piselli fave e basilico con primosale e pomodorini sott’olio

Maestra di cucina, food photographer e redattrice per Cucina Mancina. Sono pugliese ed esprimo ogni giorno nel mio lavoro questa appartenenza, trasmettendo e rivisitando la tradizione della mia regione a tavola. Dicono di me che traspiri passione e che il mio entusiasmo sia contagioso. Il mio tocco è fresco, educato e allegro. Penso che sia questo l'unico modo di diffondere la magia della cucina, perché il cibo è il frutto della nostra identità e uno strumento per comunicarla.

VISITA IL SUO PROFILO SU CUCINA MANCINA

TORNA ALLE BLOGGER

Preferenze sulla privacy

Cookie tecnici essenziali e analitici anonimi

Questo sito fa uso di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento dei propri servizi. Tali cookie non sono rifiutabili poichè costituiscono un elemento integrato e fondamentale del prodotto stesso. Questo sito fa inoltre uso dei seguenti cookie analitici anonimi necessari per la produzione delle statistiche aggregate sul traffico.

Cookie tecnici, Cookie di profilazione, Cookie di terze parti
_ga: Provider analitico Provider della piattaforma tecnologica che consente l'aggregazione dei dati, l'analisi e la creazione del rapporto per valutare l'efficacia di marketing.
Determina la lingua preferita del visitatore. Consente al sito web di impostare la lingua preferita al rientro del visitatore.
Collect: Utilizzato per inviare dati a Google Analytics in merito al dispositivo e al comportamento dell'utente. Tiene traccia dell'utente su dispositivi e canali di marketing. _gat: Utilizzato da Google Analytics per limitare la frequenza delle richieste _gid: Registra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet.